Non siamo nati per leggere

By Paolo Magliocco dicembre 23, 2009 22:35
Cervello, Psicologia e comportamento

Non siamo nati per leggere

Lettura e scrittura sono due attività non previste dal nostro programma genetico: l’uomo le ha inventate poche migliaia di anni fa. Maryanne Wolf parte da questa considerazione, quasi banale eppure che sfugge a quasi tutti noi, per raccontare la straordinaria avventura del cervello che legge.
Perché per arrivare a decifrare questi strani simboli che sono le lettere, a cogliere la loro unità in parole, il percorso delle parole nelle frasi, il nostro cervello compie uno sforzo prodigioso, fatto del riadattamento per questa funzione di aree che in realtà servirebbero per fare qualcos’altro.
E ogni volta che un bimbo impara l’alfabeto compie un difficile, indecifrabile percorso. Ecco perché a volte qualcosa non funziona bene, perché alcune persone soffrono di dislessia. Che, spiega Wolf, non è una malattia. E’ un modo diverso in cui il cervello struttura questi nuovi circuiti.

 


Maryanne Wolf

Proust e il calamaro

Storia e scienza del cervello che legge
Vita e Pensiero
20,00 euro

By Paolo Magliocco dicembre 23, 2009 22:35
Cervello, Psicologia e comportamento
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

Articoli recenti

universo neurologia nasa bosone lindau ricerca evoluzione higgs schmidt divulgazione fisica arte brain radio popolare mente ricercatori scienza meeting neuro cervello darwin particelle nobel spazio Cern

Calendario

ottobre: 2018
L M M G V S D
« Set    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031