Trent’anni di personal computer

By emanuele prati maggio 11, 2016 11:15
Mondo digitale, Tecnologia quotidiana

Trent’anni di personal computer

Come è cambiata l’invenzione che ci ha cambiati

In fondo, a guardarlo da un certo punto di vista, il personal computer non è cambiato molto da quando nacque trent’anni fa, sostiene il professor Francesco Trabucco, che insegna design industriale al Politecnico di Milano. Raramente ce lo ricordiamo, ma prima dell’inizio degli anni 80 i computer erano grosse macchine simili a quelli che oggi sono server che lavoravano solo per le aziende. L’idea che il computer potesse assumere una dimensione adatta a farlo utilizzare da una sola persona, da cui l’aggettivo personal, era una vera novità.

Ma il computer capace di stare su una scrivania, racconta Trabucco, era un incrocio tra lo schermo di un televisore e una macchina per scrivere e tale in qualche modo è rimasto.

Questo, ovviamente, non significa che sia cambiato poco: sono cambiate le dimensioni, è diverso il modo in cui lo utilizziamo, come riusciamo a dialogare con la macchina. Ed è diverso il modo in cui entra nelle nostre vite.

By emanuele prati maggio 11, 2016 11:15
Mondo digitale, Tecnologia quotidiana
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

Articoli recenti

lindau fisica meeting scienza bosone ricerca neuro mente spazio nobel evoluzione radio popolare higgs darwin universo brain particelle cervello divulgazione arte neurologia Cern schmidt nasa ricercatori

Calendario

dicembre: 2017
L M M G V S D
« Set    
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031